Federazione Coldiretti Bergamo

Ricerca nel sito Coldiretti:


Area Riservata:

Utente

Password

Home > Struttura > UE COOP

UE COOP


Ue.Coop è l'Associazione Nazionale per le Imprese Cooperative denominata “UNIONE EUROPEA DELLE COOPERATIVE”, che garantisce la rappresentanza, l'assistenza, la tutela e la revisione del movimento cooperativo ed esercita sugli enti ad essa aderenti la vigilanza ed ogni altra funzione stabilita dalle leggi vigenti.

Ue.Coop è stata riconosciuta quale associazione nazionale di promozione, assistenza e tutela del movimento cooperativo con decreto del Ministro dello sviluppo economico del 24 aprile 2013 (G.U. n. 102 del 03.05.2013) ai sensi dell’art. 3 del decreto legislativo 2 agosto 2002, n. 220.

Promuove lo sviluppo della cooperazione mutualistica senza fini di speculazione per favorire la più equa coesione sociale del territorio della Nazione e la libertà e dignità dell'uomo. Scopi dell'associazione sono:
  • favorire la più ampia e democratica diffusione in ambito italiano e comunitario della  cooperazione a carattere di mutualità riconosciuta dall‟art. 45 della Costituzione, in attuazione dei principi fondamentali del Trattato di Roma istitutivo dell‟Unione europea e del Trattato di Lisbona;
     
  • operare affinché gli enti cooperativi aderenti adempiano in modo pieno ed effettivo la funzione di mutualità sociale che gli viene affidata dall‟art. 45 della Costituzione e, senza discriminazioni di alcun genere e senza distinzioni, concorrano a realizzare il diritto al lavoro di ogni donna e uomo, in una prospettiva di miglioramento costante delle condizioni di vita e spirituali della persona umana;
     
  • promuovere la nascita e lo sviluppo degli enti cooperativi e mutualistici, delle imprese socie e degli altri enti aderenti, anche nella forma di organizzazioni non lucrative di utilità sociale (O.N.L.U.S.), in armonia con le esigenze dei lavoratori, dei produttori, dei consumatori ed a  servizio degli interessi generali dell‟economia nazionale e locale, secondo principi di trasparenza dei mercati a tutela dei cittadini, di etica e qualità del lavoro, di integrazione sociale e pari opportunità, di sostenibilità ambientale e sociale;
     
  • rafforzare la competitività specifica delle cooperative aderenti e del sistema Paese in coerenza con l'ampliamento e la diversificazione dei mercati globali e locali, tenendo prioritariamente conto dei livelli essenziali delle prestazioni alla persona, dei processi di innovazione scientifica e tecnologica, della produzione di energia pulita, della integrazione di filiera dei settori di produzione nonché della promozione e commercializzazione, della costruzione di reti logistiche e distributive di beni e servizi;
     
  • favorire la creazione di nuova imprenditorialità e occupazione principalmente delle categorie di lavoratori svantaggiati e dei giovani, perseguendo una reale valorizzazione dei territori locali nei settori del made in Italy, specificatamente quelli agroalimentare, turismo, cultura, artigianato, ambiente, servizi;
     
  • promuovere l'internazionalizzazione delle cooperative;
     
  • perseguire il rafforzamento del settore agricolo attraverso le iniziative di filiera corta in tutte le sue espressioni, ovvero farmer‟s market, botteghe degli agricoltori, vendita diretta aziendale, da intendersi quale condizione di competitività delle imprese cooperative, opportunità occupazionale e “luogo” per il benessere complessivo dei soci cooperatori anche quali cittadini-consumatori;
     
  • incoraggiare l'iniziativa di attività economiche ad alta sostenibilità sociale, ambientale ed educativa e di "nuovo welfare‟ ad ogni livello territoriale, ispirato ai valori europei di prossimità e comunità, con primaria attenzione alle cooperative sociali e agli ambiti dell'agricoltura sociale, dei servizi all‟infanzia, dell'assistenza domiciliare e socio-sanitaria, educativa e riabilitativa a favore dei disabili e dei malati, dell'animazione culturale e sociale, dell'istruzione scolastica e della formazione, della comunicazione ed editoria, della gestione di comunità alloggio e case famiglie, con prioritaria e diretta attenzione ai diritti del bambino e dell'anziano riconosciuti dalla Carta europea dei diritti fondamentali;
     
  • rappresentare e tutelare gli interessi delle cooperative in Italia, nell'Unione europea e all'estero nei mercati regolati democraticamente dal diritto nazionale o internazionale;
     
  • favorire lo sviluppo di servizi a supporto della competitività delle cooperative e dei loro associati, secondo principi di sussidiarietà e di economie di distretto e rete con particolare riferimento all‟accesso al credito, alle attività di sviluppo imprenditoriale, approvvigionamento collettivo di beni strumentali e servizi, logistica, commercializzazione e promozione, innovazione;
     
  • promuovere rapporti, accordi, intese e altre forme di collaborazione economica,  commerciale, finanziaria e sociale tra cooperative e altre forme aggregative o societarie con  particolare attenzione al contratto di rete italiano ed europeo;
     
  • promuovere e supportare la nascita, diffusione e valorizzazione di banche di credito cooperativo anche come strumenti e forme di sicurezza e presidio del risparmio dei cittadini e dei lavoratori;
     
  • potenziare il ruolo e le politiche di contrattazione delle cooperative a favore delle imprese socie, salvaguardando e diffondendo i principi mutualistici e di autogestione tra i soci lavoratori;
     
  • promuovere nel settore edilizio l'incremento del patrimonio abitativo in una logica di riqualificazione complessiva dei contesti urbani, di salvaguardia dell‟ambiente, di rispetto del paesaggio, della cultura e dell'arte in tutte le loro forme coerentemente alla Convenzione europea del paesaggio;
     
  • recuperare nelle aree costiere e marine del Paese la cultura economica della pesca, dell'acquacoltura e del pescaturismo attraverso il modello cooperativo che ne esalti e protegga la base associativa assicurando un maggiore coinvolgimento dei produttori ittici, e con il rafforzamento dell‟aggregazione con gli altri operatori della filiera in funzione di delineare un completo itinerario di sviluppo sostenibile del settore ittico a tutela del consumatore;
     
  • costituire fondi mutualistici e di garanzia per la promozione e lo sviluppo delle imprese cooperative;
     
  • coordinare le iniziative e il funzionamento degli enti associati per assicurare il raggiungimento degli scopi sociali;
     
  • assicurare la piena e consapevole partecipazione dei soci alle scelte aziendali quale fondamento della pratica cooperativistica;
     
  • assicurare agli enti associati l'esistenza e l'attività di organismi per la conciliazione di eventuali controversie tra loro;
     
  • promuovere iniziative di sviluppo delle competenze cooperative e di formazione tecnica e professionale delle cooperative dei soci e amministratori degli enti aderenti nonché la formazione professionale dei quadri, dei tecnici e degli altri lavoratori addetti agli enti stessi;
     
  • eleggere e designare i propri rappresentanti negli organismi nei quali è ammessa o richiesta la rappresentanza del movimento cooperativo;
     
  • organizzare ogni forma di assistenza legale, tecnica, fiscale, economica, finanziaria e
    amministrativa sia per la costituzione che per il funzionamento degli enti associati.

Federazione Provinciale Coldiretti Bergamo
Via Mangili 21 - 24125 BERGAMO
Tel. +39 035 4524011 - Fax +39 035 4524126
stampa.bg@coldiretti.it
bergamo@pec.coldiretti.it
impresaverde.bg@pec.coldiretti.it